Cod.: 004

La figura professionale dell’Operatore Socio Sanitario OSS
L’Operatore Socio Sanitario, chiamato per brevità OSS, svolge la sua attività sia in ambito sociale sia in quello sanitario, operando a supporto del personale medico-infermieristico e socio-educativo, secondo il criterio del lavoro multi professionale. L’OSS svolge attività volte a soddisfare i bisogni della persona e a favorire il benessere psicofisico e l’autonomia di coloro che vivono una condizione di difficoltà.
Il profilo professionale dell’OSS è stato definito mediante Conferenza Stato-Regioni del 22 febbraio 2001 che individua le specifiche aree di competenza in cui opera.

Dove trova collocazione l’Operatore Socio Sanitario – OSS
Il lavoro dell'operatore socio sanitario è rivolto a persone che vivono in condizioni di disagio sociale o malattia: anziani con problemi sociali e sanitari - famiglie - bambini - ragazzi problematici - persone disabili - adulti in difficoltà o con problemi psichiatrici - degenti in ospedale . L’Operatore Socio Sanitario – OSS trova collocazione prevalentemente in strutture sanitarie pubbliche o private, ma anche presso strutture sociali o residenziali come ad esempio: Cliniche private; Ospedali; CEOD (Centri Educativi Occupazionali Diurni); Laboratori diagnostici; Centri di riabilitazione; Comunità alloggio; Cooperative sociali; Assistenza domiciliare; Istituti residenziali; Case di riposo; Cooperative di servizi per anziani; Villaggi turistici per disabili; Istituti per lungodegenti; Centri diurni; Associazioni di volontariato. L’Operatore socio sanitario OSS collabora con altri OSS con operatori di differente professionalità: medici, infermieri, assistenti sociali, educatori, fisioterapisti con le famiglie degli assistiti.

Autorizzato dalla Regione Campania con Decreto Dirigenziale n. 103 del 28/03/2014. D.G.R. 363/2013- Autorizzazione agli Enti di Formazione Professionale. Autofinanziati allo svolgimento di attività corsuali per O.S.S. – O.S.S.S.

Il corso di qualifica per Operatore Socio Sanitario ha una durata di 1000 ore (articolate in 8 mesi) come stabilito dalla Conferenza Stato-Regioni del 22 febbraio 2001, di cui 550 svolte in aula e 450 di tirocinio pratico.Per coloro che abbiano conseguito la qualifica professionale di OSA della durata di 600 ore, rilasciata o riconosciuta dalle regioni, la durata del corso di Operatore Socio Sanitario può essere ridotta a 400 ore di cui 200 d’aula e 200 di tirocinio pratico.

  • Elementi di legislazione nazionale e regionale a contenuto socio-assistenziale e previdenziale
  • Elementi di legislazione sanitaria e organizzazione dei servizi
  • Elementi di etica e deontologia
  • Elementi di diritto del lavoro ed il rapporto di dipendenza
  • Elementi di Psicologia e Sociologia
  • Aspetti psico - relazionali ed interventi assistenziali in rapporto alle specificità dell’utenza
  • Elementi di igiene
  • Disposizioni generali in materia di protezione della salute e della sicurezza dei lavoratori
  • Igiene dell’ambiente e comfort alberghiero
  • Interventi assistenziali rivolti alla persona in rapporto a particolari situazioni di vita e tipologia di utenza
  • Metodologia del lavoro sociale e sanitario
  • Assistenza sociale
  • Esercitazioni Pratiche

Per partecipare al corso basta essere maggiorenni ed in possesso dell’assolvimento all'obbligo scolastico, del diploma superiore o di laurea.

Al termine del corso e dopo aver superato l’esame finale verrà rilasciato l’attestato di qualifica professionale di Operatore Socio Sanitario – OSS ai sensi della Legge 845/78 art. 14 valido in tutta Italia.